Pasquale Frisenda

'Tex & company', gli eroi della Bonelli in Tv

Realizzata alla fine degli anni '70, portò sul piccolo schermo le avventure dei più celebri eroi del fumetto italiano

03/01/2013
'Tex & company', gli eroi della Bonelli in Tv

Sul finire degli anni '70 in televisione arriva "SuperGulp! I fumetti in TV", un programma, creato da Guido De Maria e Giancarlo Governi (che proseguirono il lavoro fatto insieme a Bonvi per "Gulp!", la prima, storica trasmissione del genere, trasmessa dalla Rai a partire dal 1972), che presenta in versione cartone animato le avventure di famosi personaggi dei fumetti americani come "L'Uomo ragno" e "I Fantastici quattro", ma anche eroi nostrani come "Alan Ford" e "Tex" (quest'ultimo con la versione animata della famosa storia che vede il ranger impegnato contro "El Muerto", uno dei suoi più riusciti avversari).

Forse è proprio sulla scia del successo di quella trasmissione che Giorgio Bonelli pensa di realizzarne una analoga, tutta dedicata però agli eroi pubblicati in quegli anni dal fratello maggiore, l'editore Sergio Bonelli.
Nasce così "Tex & company", un programma di "fumetti in TV" che porta sul piccolo schermo alcune delle più riuscite avventure degli eroi bonelliani di allora: "Tex", "Zagor", "Mister No", "Ken Parker" e "Il comandante Mark", ma anche alcuni episodi completi della prestigiosa collana "Un uomo un'avventura".

Quelli trasmessi in "Tex & company", come quelli dei personaggi italiani presentati in "SuperGulp!", non sono veri e propri cartoni animati, anzi sarebbe meglio definirli in semi-animazione: le immagini sono infatti riprese direttamente dalle vignette delle tavole dei fumetti, private di ogni balloon e montate in sequenza, per poi venire animate con i soli spostamenti della telecamera, zoomate e croma-key, in modo tale da rendere l'idea del movimento e dello svolgimento dell'azione pur utilizzando solo delle immagini fisse. 
Una tecnica improvvisata, certo, decisamente artigianale, ma anche geniale, a volte, che consente comunque un risultato godibile e una buona fruizione e comprensibilità dei vari racconti. 

Con Giorgio Bonelli, a realizzare la trasmissione c'è anche Ferruccio Alessandri, e i due compaiono nella prima puntata della serie per spiegare, in breve, come è stato realizzato il programma: "Abbiamo semplicemente tolto i balloon e cercato di arricchire il più possibile la narrazione con la colonna sonora" dice Bonelli e, in effetti, tra le cose più riuscite di "Tex & company" ci sono proprio gli effetti sonori, le suggestive musiche e le voci dei personaggi.
Al lavoro su alcuni episodi della trasmissione troviamo anche Mauro Boselli, una delle firme di spicco nel panorama del fumetto italiano e oggi colonna portante proprio della serie di "Tex".

Il doppiaggio è affidato agli abili professionisti della Fono Roma Milano e la realizzazione degli episodi si rivela comunque costosa e impegnativa.
Il riscontro ottenuto dalla trasmissione è in ogni caso buono, tanto che, a breve distanza, viene prodotto "Tex & company 2".
Anche questo ottiene un buon successo, anche se inferiore a quello sperato; il programma viene trasmesso su molte emittenti private, ma il tentativo di farlo approdare in Rai fallisce a causa della miopia di alcuni funzionari (anche "SuperGulp!" venne poi chiuso, dopo l'arrivo in massa dei cartoni animati importati dal Giappone, già belli e pronti, subito disponibili, più "spettacolari" e, soprattutto, meno costosi).

Ecco qui un elenco degli episodi realizzati per "Tex & company", con alcuni video (pochi, purtroppo, e non tutti completi), a cominciare dalle sigle di apertura e di chiusura del programma, che comprevano "La Ballata di Tex Willer" del 1980, scritta da Giorgio Bonelli e Renato Pizzamiglio su musica e arrangiamenti di Corrado Castellari, ed eseguita da Marco Ferradini e Silvio Pozzoli, e "Even if you're not the first one" di Daniele Patucchi nell'esecuzione di Ann Collin, originariamente composta per il film "Los amigos" (del 1973):

- "Tex & company" (prima serie):

Tex:
"La valle della paura"
"Le terre dell'abisso"
"Tex contro Mefisto"

Un Uomo un'avventura:
"L'uomo della legione"
"L'uomo del Messico"
"L'uomo del Nilo"
"L'uomo di Iwo-Jima"
"L'uomo del deserto"
"L'uomo di Chicago"

Mister No:
"L'uomo della Guyana"

Zagor:
"Zagor racconta"

- "Tex & company" (seconda serie):

Tex:
"La valle della luna"
"Sangue navajo"
"Forte Apache"

Mister No:
"Il mistero di Selva Preta"
"Atlantico" (clip):

Il comandante Mark:
"La tigre della Martinica":

Ken Parker: 
"Un uomo inutile"
"La ballata di Pat O'Shane" (prima parte):

Zagor:
"L'isola della paura"
"I cacciatori di uomini":


"Indian circus" (prima parte):

"Zagor e Guitar Jim":

Buona visione!