Pasquale Frisenda

F come Fumetto (25): 'Devil: Rinascita' di Frank Miller e David Mazzucchelli (1986)

Brevi segnalazioni su singole storie, albi, libri e serie rigorosamente a fumetti.

25/09/2016
F come Fumetto (25): 'Devil: Rinascita' di Frank Miller e David Mazzucchelli (1986)

Devil: Rinascita di Frank Miller e David Mazzucchelli (Daredevil: Born again - USA - 1986)

"Wilson Fisk, il re del crimine conosciuto come Kingpin, scopre che Matt Murdock, il famoso avvocato cieco di New York, è l'uomo che si nasconde dietro la maschera di Devil. A tradirlo è stata Karen Page, sua ex segretaria ed ex amante, che disperata e ormai eroinomane tradisce il segreto del supereroe per una dose. Dopo aver verificato l'informazione, Kingpin tesse la propria tela e riesce a smantellare pezzo dopo pezzo la vita di Murdock, portandolo a vivere sulla strada e minandone la salute sia mentale che fisica. I suoi amici, il collega Foggy Nelson e il giornalista Ben Urich, risultano troppo pavidi per reagire alla furia di Kingpin e dei suoi scagnozzi, e lo perdono di vista per settimane intere, credendolo morto. Ma nel cuore di Matt Murdock c'è però una forza che Kingpin non aveva considerato..."

"Hai fatto un ottimo lavoro, Kingpin, non dovevi firmarlo."
(Matt Murdock davanti alla sua casa distrutta - da Devil: Rinascita - 1986)

"Un uomo senza speranza è un uomo senza paura."
(Kingpin pensa a Matt Murdock - da Devil: Rinascita - 1986)

"Nulla", le ha detto Matt, quando lei gli ha raccontato quello che aveva fatto. "Non ho perso nulla", le ha detto, ridendo come un bambino. E Karen non ha capito... e Matt l'ha baciata, e l'ha tenuta stretta. Sapeva esattamente cosa dirle e quando farla mangiare e che muscoli della schiena toccarle per farla dormire. Erano i suoi sensi. I suoi sensi incredibili. Era ancora un ragazzo. Fu prima che lei lo incontrasse. Fu accecato da delle radiazioni, o qualcosa di simile, e i suoi sensi sono diventati superumani..."
(Matt Murdock e Karen Page - da Devil: Rinascita - 1986)

Uno dei capolavori di Frank Miller, arrivato come coronamento della sua lunga cura, fino a questo punto sia dei testi che dei disegni, della serie di Devil, l'uomo senza paura - il personaggio creato nel 1964 da Stan Lee e Bill Everett -, dove riuscì a farla emergere da un certo anonimato e portarla a essere una delle migliori collane della Marvel, grazie anche a dei toni decisamente noir e hard-boiled.

Storia determinante, questa, anche per la maturazione del disegno di David Mazzucchelli, che passa dai suoi primi riferimenti (tipo Gene Colan) a sperimentare maggiormente il suo tratto (influenzato anche dall'allora emergente Bill Sienkiewicz), arrivando poi, in progetti successivi, a essere prima un degno erede di Alex Toth (con Batman: Anno uno, sempre su sceneggiatura di Miller) e poi uno degli autori più significativi e personali dell'attuale panorama fumettistico mondiale.

Apparsa in origine divisa in sette episodi nella serie regolare di Devil (e precisamente nei n. 227-233, usciti in Daredevil, The man without fear nel 1986), Rinascita è una storia ricca di emozioni e di pathos, dove il mondo dei supereroi più canonici comincia a farsi per la prima volta davvero tetro e incredibilmente reale (direzione presa qualche anno prima dallo sceneggiatore Alan Moore nel suo ciclo di storie della serie Swamp Thing), e anche se tematiche legate a problemi sociali e di cronaca non sono mai mancate nelle pagine di molti altri personaggi, tra cui L'Uomo ragno e Capitan America, qui è lo stile di linguaggio usato che fa la vera differenza.
Una scelta narrativa poi intrapresa da molti autori americani, e che avrà la sua consacrazione con opere come Batman: Il ritorno del cavaliere oscuro, sempre di Miller, e Watchmen, proprio di Alan Moore e con Dave Gibbons ai disegni (due titoli da molti considerati come il canto del cigno del genere supereroistico).

Nell'ultimo capitolo della storia in questione, Miller da spazio al personaggio di Capitan America, rendendo a suo modo omaggio a Jack Kirby (che inventò Capitan America nel 1941 insieme a Joe Simon), uno dei più abili e importanti fumettisti americani, e coautore, con Stan Lee, del cosiddetto Universo Marvel, che in quegli anni era impegnato in una causa legale proprio con la Marvel per tentare di avere i diritti d'autore sul suo lavoro, fino ad allora non riconosciuti.

Qui di seguito potete vedere due video che mostrano l'edizione di lusso di Rinascita, edita dalla casa editrice americana IDW in bianco e nero e ricchissima di materiale extra:

Rinascita è stato un punto di svolta per la serie di Devil, a cui poi molti degli autori che si sono avvicendati nella collana hanno fatto riferimento, e i toni, le atmosfere e lo stile narrativo presenti in questa opera sono serviti come base, insieme ad una successiva miniserie scritta da Miller su questo personaggio e datata 1993, cioè Devil: L'uomo senza paura, anche per la serie televisiva Daredevil, prodotta dal 2015 dal canale Netflix:

Buona visione e buona lettura!

P.S. Altri post su cinema, televisione, fumetti, romanzi ed altro li potete trovare QUI.