Pasquale Frisenda

F come Fumetto (31): 'Le 110 pillole' di Magnus (1985)

Brevi segnalazioni su singole storie, albi, libri e serie rigorosamente a fumetti.

14/12/2016
F come Fumetto (31): 'Le 110 pillole' di Magnus (1985)

Le 110 pillole di Magnus (Italia - 1985)

"Antica Cina. Nell'era dell'Imperatore Hui Tsung vive il ricco mercante Hsi-Men Ching. Gaudente libertino, egli ha un harem di mogli che non riesce a soddisfare come la sua accesa fantasia vorrebbe. Dopo aver ascoltato favolosi racconti su sostanze in grado di aumentare a dismisura la virilità, si rivolge ad un vecchio monaco che gli fornisce 110 pillole talmente potenti che è vietatissimo prenderne più di una ogni Luna. Con la prima delle pillole, Hsi-Men riesce a soddisfare tutte le sue mogli, una dopo l'altra, instancabile. Esaltato dalle potenzialità delle mirabolanti sostanze, inizia ad abusarne, e vive giorni di sfrenata lussuria con chiunque gli capiti a tiro. Qualche tempo dopo, un misterioso malessere inizia però a tormentarlo..."

Tratto da Chin P'ing Mei, un classico della letteratura erotica cinese del Cinquecento, Le 110 pillole è, assieme a Necron, il caposaldo della produzione porno erotica di Magnus (nome d'arte di Roberto Raviola, uno dei maggiori autori italiani di sempre), qui nel pieno della sua maturità artistica.

La "deriva porno" di Magnus è stata spesso vista come una parentesi minore della sua carriera, ma anche in quel caso l'autore dimostrò di essere ben oltre il genere affrontato, uscendo a testa alta da un contesto dove è facile scivolare nella faciloneria e perdere di credibilità.

Il grande lavoro svolto per trasporre a fumetti un'opera così difficile dimostra un approccio molto ragionato da parte di Magnus, mai scontato o volgare, nonostante l'esibizione più che esplicita dell'atto sessuale (Le 110 pillole è tale un vortice di sesso, che persino Totem - la sperimentale rivista che ospitò la prima edizione della storia - ne censurò alcune scene), e sia nella narrazione che nel disegno, qui tanto elegante e ricercato quanto sensuale, il volume risulta validissimo.
Magnus si era già distinto nella raffigurazione del sesso nei suoi lavori, sin dai tempi di Kriminal, anche se il tutto era ancora piuttosto velato, e poi nella serie de Lo sconosciuto e nel già citato Necron, dove invece ogni pudore è bandito, in più quando uscì Le 110 pillole l'erotismo nel fumetto, in tutte le sue varianti, era già stato ampiamente sdoganato grazie a nomi come Milo Manara, Guido Crepax, Leone Frollo e Vittorio Giardino (e solo per parlare dei fumetti "da rivista", mentre le edicole straripavano da tempo di albi erotici a fumetti, sia soft che hard, di ogni genere), ma il lavoro di Magnus riuscì comunque a essere più incisivo (ed esplicito) in molti aspetti.

Le 110 pillole fu un grosso successo, e fece conoscere il lavoro di Magnus in tutta Europa (il volume fu pubblicato in Francia, Spagna, Olanda, Grecia, Danimarca e Svezia), ma anche negli Stati Uniti, in Brasile e in Giappone.

De Le 110 pillole le Edizioni REM pubblicarono nel 2000 anche un volume dedicato agli story board realizzati da Magnus durante la lavorazione di quel progetto.

Qui di seguito trovate un video dedicato a Le 110 pillole e ad altri racconti erotici di Magnus:

P.S. Altri post su cinema, televisione, fumetti, romanzi ed altro li potete trovare QUI.