Fumetti

Bel-Ami Edizioni, Altre storie brevi e senza pietà, la recensione

Marco Taddei e Simone Angelini rinnovano l'appuntamento, in volume, con le loro storie 'brevi e senza pietà'

07/11/2013
Bel-Ami Edizioni, Altre storie brevi e senza pietà, la recensione

Altre storie brevi e senza pietà è il titolo della raccolta di storie pubblicato ad ottobre dalla romana Bel-Ami Edizioni; "altre" perché si tratta di un secondo volume, che segue il precedente, sempre opera di Marco Taddei (ai testi) e di Simone Angelini (ai disegni).
Si tratta di due autori poco più che trentenni attivi nel campo dell'autoproduzione, soprattutto.
Esiste una lunghissima tradizione, nel mondo del fumetto, di questo tipo di operazioni; senza scomodare molti precedenti basti citare la EC Comics e i famosi racconti della Cripta (Tales of the Crypt) dello Zio Tibia che anche degna pubblicazione hanno avuto di recente in Italia grazie alla 001 Edizioni.
La pietà che manca in queste storie è, ovviamente, quella che chiederebbe, ci implorerebbe, di avere almeno un lieto fine in una otto storie brevi del titolo. Dopo la prefazione di Rathigher, Taddei ci propone otto spunti diversi, tutti decisamente neri come soggetto e svolgimento e li passa al disegnatore, Angelini, per consegnarceli in una forma per nulla perfetta graficamente, talvolta appena approssimativamente abbozzata, con personaggi delineati con semplicità, con pochi sfondi e deficit di prospettiva. Inutile stare a valutare se si tratta di volontà o di incapacità; lo stile di Angelini è quello, disturbante, che serve per veicolare le vicende dei personaggi che si alternano nelle pagine del volume, comunque ben confezionato ed al prezzo di 10 Euro.
Ovviamente non tutti gli spunti sono eccezionali; i temi trattati sono decisamente molto battuti e trovare l'originalità è difficile. Eppure la lettura scorre veloce e le storie, una dietro l'altra, ci sorprendono. I finali, per esempio, puntano violentemente in direzione opposta a quel che ci si aspetta. Dalla morte di un architetto si arriva alla crescita, fisica e culturale, di una mosca fino alla sua entrata trionfale nella "socialità" degli esseri umani. 
Altra vicenda con doppio finale è quella del Mario che va all'inferno, della quale non sveleremo il colpo di scena ma che vi assicuriamo perfettamente funzionante.

Nella narrazione l'autore procede con semplicità e consequenzialità; la sua chiave di lettura delle vicende che racconta pare essere il distacco. Lo aiuta il disegnatore, che rende le figure asetticamente, in maniera sgraziata, essenziale e graficamente anche bruttine. Il ritmo è spesso "sospeso"; si procede a sbalzi, prima una sequenza di eventi e parole e poi magari pagine senza testo durante le quali ci troviamo a rimuginare si quanto letto e sull'assurdità della situazione raccontata, che magari ci sta diventando anche familiare e che iniziamo a considerare come verosimile.

La somma di tutte le componenti che contribuiscono alla realizzazione del volume, le storie, i finali a sorpresa, i disegni essenziali, sgrammaticati e brutti, la narrazione che procede a ondate porta però ad un risultato straniante ma efficace. Pur non essendo un amante del genere in maniera viscerale devo ammettere che il volume lascia una soddisfazione finale, quella di aver letto storie singolari rese con una grafica adeguata, seppur non gradevole, come detto. Menzione speciale, come detto, per la confezione (adeguata) e per la copertina, con effetto "usato e graffiato" ed un disegno nel quale i protagonisti di tutte le storie si siedono al tavolo di un immaginario, folle e pauroso banchetto.

In calce segnaliamo il marchio EAP apposto nelle ultime pagine del volume; si tratta di una piccola sensibilizzazione fatta contro la cosiddetta editoria a pagamento. Il testo riportato sotto il marchio dice: la casa editrice è impegnata contro l'editoria a pagamento, la realizzazione di questo libro non ha richiesto nessun tipo di contributo da parte degli autori, né l'acquisto di copie. Alle volte, meglio specificare.

Link correlati:

La pagina del libro sul sito dell'editore

 

Nel nostro canale fumetti:

Winter Soldier - Il Trailer ufficiale e qualche riflessione

Mondadori - Historica 12 'Gli Scudi di Marte', la recensione


Tunuè - 'Dieci giorni da Beatle', la recensione

Rizzoli-Lizard - 'Lucrezia e Alice a quel paese', la recensione

Rizzoli-Lizard - 'Millennium - Uomini che odiano le donne', la recensione