Pasquale Frisenda

Settima arte (29): 'Orizzonti di gloria' di Stanley Kubrick (1957)

Video, immagini e brevi informazioni su film e documentari che hanno segnato la storia del cinema (o solo il mio immaginario).

Il romanzo di Humphrey Cobb da cui è tratto il film è una decisa denuncia della follia autorizzata dalle istituzioni, che si riversa in questo caso nel contesto militare, con la durezza di regole manipolabili dall'ambizione dei singoli verso effetti tutt'altro che prevedibili.

Quando a Stanley Kubrick fu chiesto perché avesse fatto un film contro la guerra, lui rispose semplicemente: "Non ho fatto nulla del genere. Ho fatto un film politico, sull'ignoranza e sull'autorità".

News