Pasquale Frisenda

'Continuarà': L'historieta argentina va in TV

Una delle migliori e più complete trasmissioni televisive dedicate al fumetto argentino arriva ora online.

28/04/2014
'Continuarà': L'historieta argentina va in TV

Continuarà - Historietas argentinas, il titolo del magnifico programma televisivo prodotto da Canal Encuentro e incentrato sulla storia dell'historieta, il fumetto argentino, prende il suo nome dalla tipica chiusura delle storie a puntate pubblicate sulle riviste a fumetti argentine, che avvertivano il lettore che la storia sarebbe appunto continuata nel numero successivo.

La trasmissione, partita dal 2011 e condotta con grande partecipazione ed estrema competenza (ma anche ironia) da Juan Sasturain (con il contributo in fase di sceneggiatura di suo fratello Diego), è arrivata ad avere ben cinque stagioni, rappresentando una straordinaria opportunità per i suoi spettatori di immergersi nel mondo del fumetto e meglio arrivare a conoscere personaggi e pubblicazioni di rilievo che ne hanno caratterizzato la storia, come Hora cero, Misterix, Mafalda, L'Eternauta (El Eternauta), Ernie Pike, Perramus, Mort Cinder, Uscita di sicurezza (Las puertitas del señor López), Il sergente Kirk (El sargento Kirk), Patoruzú, Changes, Immaginario (Ficcionario), Evaristo, Un certo Daneri (Un tal Daneri), L'Ultima gioventù (El ultimo recreo), Cayenna (El Condenado), Loco Chavez, Alack Sinner, Alvar Mayor, Nippur di Lagash (Nippur de Lagash), Ticonderoga, Peter Kampf lo sapeva (Peter Kampf lo sabìa), Gilgamesh o Cybersix, e i suoi grandi autori, da Alberto Breccia a Carlos Trillo, da Ricardo Barreiro a Juan Giménez, da Héctor Germán Oesterheld a Francisco Solano Lopez, da Roberto Fontanarrosa a Domingo Mandrafina, e poi ancora Juan Zanotto, Guillermo Saccomanno, Horacio Altuna, José Munoz, Robin Wood, Carlos Sampayo, Carlos Nine, Enrique Breccia, Carlos Vogt, Angel Lito Fernández, Ray CollinsArturo del Castillo, Quino, Lucho Oliveira, José Luis Salinas ma anche l'italiano Hugo Pratt (e questo solo per citarne alcuni, ma la serie comprende decine di nomi).

Molte opere vengono analizzate sotto la lente di ingrandimento dell'ottimo e (chiaramente) appassionato Sasturain, e il tutto è pensato per arricchire la conoscenza dello spettatore suI personaggio o l'autore preso in esame, contestualizzandone anche il periodo storico in cui l'autore si è mosso o il personaggio è stato pubblicato, per aiutare a far capire meglio cosa ha rappresentato in quegli anni.
Senza mai essere rigido e paludato, ma anche lontanissimo dall'essere frivolo e modaiolo, Continuarà, oltre a interviste con disegnatori e sceneggiatori, presenta anche molti interventi di altri artisti o figure della cultura argentina che si sono avvicinati alla nona arte per interesse professionale o personale, che arricchiscono enormemente i discorsi sui vari argomenti affrontati puntata dopo puntata, permettendo al programma (che aveva preso il posto di un'altra importante trasmissione argentina sui fumetti dei primi anni '90, Mastercomic's, che presentò, oltre i grandi nomi dell'historieta, anche autori come Milo Manara e Alan Moore), di essere considerato uno dei migliori esempi di divulgazione sul fumetto realizzati in televisione (come anche, per altri versi, la francese Tac au Tac, che trovate QUI).

Una efficace dimostrazione di come il fumetto può essere raccontato, e di come è stato ed ancora è parte integrante della storia artistica e culturale dell'Argentina.

Qui di seguito trovate alcuni video, che presentano opere e autori di assoluta importanza nel panorama fumettistico argentino, ma la serie completa delle puntate di Continuarà potete trovarla QUI.

Ricardo Barreiro e Juan Giménez (dal minuto 27.09):

L'Eternauta di Héctor Oesterheld e Francisco Solano Lopez:

Alack Sinner di Carlos Sampayo e José Muñoz:

Mort cinder di Héctor Oesterheld e Alberto Breccia:

Loco Chavez di Carlos Trillo e Horacio Altuna:

El cabo Savino di Carlos Casalla:

El Sueñero di Enrique Breccia:

Sònoman di Oswal (Osvaldo Viola):

Il fenomeno delle fanzines:

Buona visione!

P.S. I precedenti post su fumetto, illustrazione, cinema ed altro, li potete trovare QUI.