Pasquale Frisenda

'Lone ranger' cavalca ancora!

Johnny Depp e Gore Verbinski di nuovo al lavoro insieme

21/06/2011
'Lone ranger' cavalca ancora!

"The Lone Ranger" nacque come personaggio radiofonico negli anni '30 (come accadde anche a "The Shadow") dalla fantasia di George W. Trendle (che si era ispirato al mito di personaggi come "Zorro" e "Robin Hood"), diventando da subito molto popolare e, di conseguenza, fu poi il fortunato protagonista di molti telefilm, serie a fumetti, cartoni animati e film (questi ultimi di una qualità piuttosto scadente, in verità).

La figura di "Lone ranger" oggi è stata eclissata da una miriade di altri personaggi, ma all'epoca John Reid (questo il vero nome del ranger mascherato) e il suo compagno Tonto erano dei veri e propri idoli per il pubblico americano: tanto per dire, del serial radiofonico ne fecero quasi 3000 episodi, e fu un immediato successo.
Il plot di partenza era molto semplice: l'indiano Tonto salva la vita al ranger John Reid, caduto in un'imboscata tesagli da un gruppo di banditi.
Creduto morto, Reid si crea un alter ego mascherato con lo scopo di vendicare suo fratello, anche lui ranger e morto invece nell'agguato.
A vendetta compiuta, il duo però decide di continuare a cavalcare insieme in nome della giustizia.
Il personaggio fece subito breccia, non solo per le sue avventure che riuscivano ad appassionare un pubblico davvero eterogeneo (introdotte dall'epico annuncio: "Lone ranger cavalca ancora!"), ma anche per il "codice d'onore" del personaggio: John Reid/Lone ranger è da sempre infatti un eroe "politically correct", convinto che tutti gli uomini siano uguali e che anche i criminali debbano avere almeno un'occasione per riscattarsi.
Di conseguenza l'eroe non estrae mai la pistola per uccidere, ma solo per disarmare i suoi avversari e consegnarli poi alle autorità.
Il successo del personaggio crebbe così tanto che dalla radio passò poi ad altri media: in televisione, con una serie composta da otto stagioni che andò in onda sul canale ABC dal 1949 al 1957, nei romanzi (pubblicati fino al 1956), nei fumetti (dal 1948 in poi. La copertina del post è tratta proprio da un albo a fumetti) e nei cartoni animati (celebre rimane, almeno per i ragazzi di quegli anni, la serie della CBS andata in onda nel 1966).
Il primo film dedicato al personaggio, "The Lone ranger", uscì nel 1956, seguito poi da altre due pellicole per il grande schermo e da uno special televisivo (dignitoso) nel 2003.

Ora a riportarlo al cinema ci riprova la Disney, affidandosi al talento visivo di Gore Verbinski, già regista della saga milionaria dei "Pirati dei Caraibi" e che vorrebbe investire una cifra da super kolossal anche in questo progetto, cioè circa 200 milioni di dollari (cosa che, però, la Disney è ben lontana dal voler fare), e con Johnny Depp nella parte del fido compagno pellerossa dell'eroe, mentre quelli del ranger mascherato saranno indossati da Armie Hammer.
Il film, scritto da Justin Haythe, uscirà il 3 luglio 2013.

In attesa della pellicola, vi lascio con le sigle di due serie televisive dedicate a "Lone ranger", entrambe accompagnate dall'inconfondibile commento sonoro: il "Guglielmo Tell" di Gioacchino Rossini.

Questa è la sigla del cartone animato degli anni '60:

mentre questa è quella del celebre telefilm:

Buona visione!


UPDATE


Sono appena usciti i primi trailers e una featurette dell'atteso blockbuster della Disney, e li trovate qui sotto:



mentre trovate QUI il primo manifesto del film, insieme ad altri aggiornamenti.

Buona visione!